Categorie
Tecnologia

Data Transfer Project promette la gestione semplificata dei nostri dati

Di Walter Tomiati

Data Transfer Project è un iniziativa nata da Facebook, Google, Microsoft e Twitter per semplificare la gestione e il trasferimento dei nostri dati personali tra diverse le piattaforme web.

Data Transfer ProjectIl 2018 verrà ricordato sicuramente per l’attenzione posta ai dati personali degli utenti, merito dell’entrata in vigore del GDPR. Tra le tante iniziative messe in pratica da tutte le realtà che operano in Europa c’è ne una, denominata Data Transfer Project, che ha unito attivamente quattro colossi dell’high tech. Facebook, Google, Microsoft e Twitter collaboreranno per consentire agli utenti di spostare dati e contenuti personali tra i diversi servizi.

Il progetto, open source, è ancora nelle prime fasi iniziali e per il momento sono stati stilati solamente i punti chiave da perseguire, consultabili sulla pagina web di riferimento. Il trasferimento supporterà oltre alle proprie informazioni anche le attività, i calendari, i contatti, le foto, i messaggi, i video. Ad oggi infatti non esiste una procedura diretta ed automatizzata per passare da un servizio ad un’altro ma, nella migliore delle ipotesi, bisogna scaricare i dati e successivamente caricarli sulla nuova piattaforma scelta. E’ importante che le varie aziende oltre a sviluppare un protocollo comune si concentrino anche sulla protezione di tutto ciò che raccolgono, adottando misure efficaci per garantire la massima sicurezza.

Viviamo in un periodo dove la nostra identità si sta trasformando sempre più in forma digitale ma mancano ancora troppi strumenti per poterla gestire liberamente. Data Transfer Project è un passo in avanti proprio in questa direzione, ma necessita di molte altre aziende per supportarla e diffonderla.

Di Walter Tomiati

Sono appassionato di ogni cosa che riguarda la tecnologia. Nel tempo libero sviluppo applicazioni Android (Tomiati Dev, Kubix Studio).

Lascia un commento