Categorie
Altro

Recensione: Fujitsu ScanSnap iX100

Di Claudio Stoduto

Fujitsu ScanSnap iX100 è uno scanner portatile sorprendente e comodo nel suo utilizzo generale.

Quando ci hanno proposto di provare questo Fujitsu ScanSnap iX100 eravamo scettici per via delle qualità raggiunte dai nostri smartphone con le fotocamere e le relative applicazioni di scan. Tuttavia questo piccolo scanner è stato una piacevole sorpresa.

Categorie
Altro Comunicazioni

AirPods Pro, entro fine ottobre il lancio con numerose novità

Di Redazione

469349ee 0c89 4b4e B928 Ed643030dac3

Già dall’anno scorso si era cominciato a parlare del lancio sul mercato della nuova generazione di AirPods. Ebbene, erano tre fonti che già l’anno scorso ne hanno cominciato a parlare, tra cui pure Bloomberg e il solito Ming Chi Kuo, che spesso e volentieri ci azzecca quando si tratta di previsioni in tema tech.

Ebbene, nel corso degli ultimi giorni si sono diffuse delle indiscrezioni che arrivano direttamente dalla Cina e che fanno riferimento ad un nuovo report, in cui si parla dello sbarco sul mercato degli AirPods Pro, che saranno dotate della cancellazione del rumore, già a partire dalla fine del mese di ottobre. Sì, avete capito bene, da questo mese di ottobre!

Ormai i dispositivi tecnologici tornano utili per svolgere ogni tipo di attività, ma sono soprattutto gli smartphone a essere diventati fondamentali nella vita di tutti i giorni. Su www.tekworld.it si possono trovare tanti dispositivi mobili ad un ottimo prezzo e acquistarli in totale sicurezza ottenendo un buon risparmio in confronto al prezzo di listino.

I nuovi AirPods Pro? Lanciati sul mercato ad un prezzo altissimo!

Pare che i nuovi AirPods Pro verranno lanciati in commercio ad un prezzo notevolmente superiore in confronto a quello praticato sia per la prima che per la seconda generazione. Una novità che chiaramente non farà piacere a tanti utenti, giustificata però dalla presenza della cancellazione del rumore.

Il report che arriva dalla Cina, però, si prolunga anche su altre tematiche. Ad esempio, la nuova generazione di AIrPods Pro sarebbe frutto di una rinfrescata massiccia sia a livello di funzionalità tecniche che di design. Ed è anche questo aspetto che motiva l’aumento di prezzo, visto che questo dispositivo potrà contare su specifiche da vero e proprio top di gamma, anche per via dei materiali che sono stati impiegati per la sua costruzione.

In questo senso, gli Air Pods Pro verranno quasi sicuramente collocati in una fascia alta di prezzo in commercio. Secondo i rumors, sul mercato a stelle e strisce dovrebbero essere proposti a 260 dollari. In poche parole, si tratta praticamente del doppio dell’importo richiesto per la seconda generazione del device.

La seconda generazione di AirPods Pro, infatti, si può comprare negli Usa ad un prezzo di 159 dollari, che comprende pure una custodia di ricarica standard, mentre la versione con custodia di ricarica senza fili si può comprare per 199 dollari. Sul mercato italiano, invece, su Apple Store online, si può acquistare ad un prezzo pari a 179 euro e 229 euro insieme alla custodia con ricarica senza fili.

Modifiche al design e chassis in metallo?

Per quanto riguarda il design, nel corso delle ultime settimane, sul web sta circolando con una certa insistenza una traccia piuttosto interessante. Infatti, la terza generazione degli AirPods Pro potrebbe avere un design completamente rinnovato, che sarebbe stato svelato da un’icona individuata in una versione beta di iOS 13. Si tratta di una foto ovviamente in ridotta definizione e molto piccola, usata da diversi designer per provare a intuire quello che sarà la versione finale del dispositivo.

L’obiettivo delle modifiche al design sarà quello principalmente di garantire un inserimento più efficace all’interno dell’orecchio. Si tratta di un aspetto necessario per fare in modo che l’isolamento acustico passivo sia elevato e dare supporto adeguato alla nuova funzione che consente di cancellare il rumore attivo.

Anche la pubblicazione China Economic Daily, all’interno di un ulteriore articolo, ha sottolineato come la nuova generazione di AirPods Pro dovrebbe poter contare su uno chassis realizzato in metallo. Una soluzione perfetta per raggiungere l’obiettivo di aumentare il più possibile la dissipazione del calore. Una scelta, quest’ultima, che già vari costruttori di auricolari hanno fatto loro e che presenta diversi vantaggi.

Categorie
Altro Comunicazioni

Leclerc e la seconda vittoria di fila: a Monza è tripudio Ferrari

Di Claudio Stoduto

Ferrari

Nove lunghissimi anni di astinenza: era davvero tanto tempo che la Ferrari non riusciva a mettere il naso davanti a tutti a Monza, una gara che chiaramente ha un sapore davvero speciale. In un anno ancora destinato ad una sconfitta nel Mondiale, visto che Hamilton e Bottas si giocheranno il titolo fino in fondo, finalmente qualche soddisfazione anche per gli uomini in rosso è arrivata.

Alzi la mano chi avrebbe mai scommesso su una doppietta pole-vittoria di Charles Leclerc, che era sicuramente in crescita dopo il grande primo posto di una settimana prima, ma che comunque si doveva scontrare con il monopolio Mercedes. Le quote di una vittoria del pilota monegasco erano particolarmente interessanti: basta dare un’occhiata su tutti i casino che permettono di scommettere sulla F1 per accorgersi di quanto fosse imprevedibile l’esito di questo Gran Premio.

Leclerc e lo straordinario testa a testa con Hamilton

E invece Charles Leclerc, il “predestinato” come viene chiamato, fa bingo, riuscendo a replicare la vittoria di Spa, la prima in assoluto in Formula Uno. Un successo che, come si può facilmente intuire, ha un sapore davvero unico, anche per via del fatto che è stato ottenuto di fronte ad una folla impressionante di tifosi in festa con le bandiere rosse.

Un sapore particolare anche per come è arrivata: Leclerc stretto tra le due Mercedes, che hanno provato in tutti i modi a superarlo, ma non ce l’hanno fatta. Il talento monegasco è riuscito a tenersi dietro un osso durissimo come Lewis Hamilton, rispondendo con le cattive, per alcuni anche in modo scorretto, ad un tentativo di sorpasso dell’inglese.

Un corpo a corpo che non ha logorato Charles, che ha tenuto duro nonostante qualche errorino, ma andando sempre fortissimo, finalmente aiutato da scelte ai box azzeccate. Il contatto alla Roggia tra Hamilton e Leclerc è stato probabilmente il momento più bello e drammatico del Gp di Monza: il ferrarista non è indietreggiato e non ha lasciato spazio per il sorpasso a Lewis.

Una manovra sicuramente molto dura: la direzione gara si è subito mossa per mostrare al monegasco la bandiera bianco-nera, una sorta di ammonizione. Se avesse dovuto replicare l’azzardo, sarebbe stato penalizzato. Il sangue freddo e la compostezza di Leclerc, però, nonostante la grande pressione di Hamilton, sono stati veramente eccezionali.

Il pericolo Bottas negli ultimi giri

Negli ultimi giri l’usura delle gomme per il pilota inglese è stata notevole e non è riuscito più a tenere il ritmo di Leclerc. Tutto finito? Assolutamente no, dal momento che alle spalle del duo di testa si stava rifacendo sotto in maniera estremamente pericolosa l’altra Mercedes di Bottas. Ed ecco un altro pericolo per il primo posto del ferrarista.

Hamilton si ferma ai box e inevitabilmente lascia passare Bottas: il pilota finlandese recupera oltre tre decimi a giro, arriva quasi a contatto, ma ancora una volta il pilota monegasco è fenomenale nel riuscire a mantenere un vantaggio sufficiente per non consentire al suo avversario di prendergli la scia. Poi è arrivato anche l’errore di Bottas, che ha definitivamente dovuto abbandonare il sogno del primo posto, lasciando a Leclerc un ultimo giro un po’ più “tranquillo” e con l’emozione di esultare alla bandiera a scacchi con il boato del pubblico italiano. E Vettel? Un altro weekend di musi lunghi, errori e mea culpa: un testa coda che ha compromesso la sua gara e, probabilmente, anche la sua conferma nella prossima stagione.

Categorie
Altro Comunicazioni

Gioco online, trend in aumento anche nel primo semestre del 2019

Di Claudio Stoduto

Carte Da PokerSe mai ce ne fosse bisogno, è arrivata l’ulteriore conferma che il settore del gioco online stia andando davvero alla grande. Dopo aver fatto registrare dei veri e propri numeri da record nel 2018, non solo si sta ripetendo in questa prima parte del 2019, ma sta addirittura ritoccando un po’ tutti i primati dello scorso anno.

Un periodo particolarmente positivo soprattutto per i casinò online, con le varie piattaforme che stanno facendo registrare un vero e proprio boom di accessi. Un’evoluzione del settore che conferma come un ruolo fondamentale sia rivestito ora dai device mobile: il definitivo sorpasso rispetto agli utenti che giocano e puntano da pc fisso o portatile la dice lunga su come stiano cambiando le cose. L’accesso ad un numero sempre maggiore di casino online gratis viene effettuato ormai proprio da smartphone e tablet.

Gioco online, i dati di giugno: aumento del 12.7% rispetto al 2018

A giugno il risultato è stato impressionante: più di 62 milioni di euro guadagnati dal settore, con un aumento rispetto allo stesso mese di un anno fa pari al 12.7%. E il dato che fa ancora più impressione è sicuramente quello che ha visto il sorpasso degli accessi da device mobile su quelli da pc fisso oppure portatile.

Ebbene, proprio questo passaggio, in realtà, ha fatto molti meno danni di quello che alcuni addetti ai lavori avevano previsto. Anzi, dando uno sguardo alle prime stile legate al gioco digitale, è emerso un surplus abbastanza facile da intuire. L’esempio perfetto di come stia evolvendo l’intero settore del gioco online.

Già nel corso degli ultimi due anni erano giunti segnali molto importanti in tal senso, ma i dati di questo primo semestre del 2019 sono esemplificativi del cambiamento in atto. E grande merito di tale evoluzione va dato all’enorme lavoro che è stato fatto in termini di sviluppo e di programmazione da parte dei numerosi marchi che operano in Italia con una licenza AAMS, nel pieno rispetto della normativa in vigore quindi.

Un settore in crescita, ma i dati che riguardano le poker room sono nettamente in controtendenza. È innegabile come stiano facendo sempre più fatica, soprattutto per quanto riguarda l’offerta di gioco, in confronto a giochi alternativi che sono decisamente più semplici da provare, in modo particolare sui vari device mobile, come ad esempio baccarat, blackjack e roulette.

Il boom degli accessi da smartphone e tablet

Dicevamo del boom degli accessi da mobile: i dati parlano chiaro, visto che più del 67%, nel 2019, degli utenti ha navigato sulle varie piattaforme di gambling online proprio tramite i device mobili. È bene mettere in evidenza, però, come in realtà l’accesso più gettonato, perlomeno al giorno d’oggi, non avvenga tramite le applicazioni appositamente sviluppate.

Infatti, gli utenti hanno dimostrato di preferire notevolmente di giocare sul web accedendo alle varie piattaforme direttamente in modalità browser, scegliendo un percorso cloud e interattivo, senza avere l’obbligo di scaricare qualsiasi tipo di app, ma puntando tanto sul plug and play.

Il settore del casinò online, comprensivo pure delle poker room, ha fatto registrare incassi che superano i 73 milioni di euro. Insomma, il trend è sempre quello, in aumento, non solo in riferimento al numero di utenti, ma anche per quanto concerne il bilancio generale. Adesso chiaramente si attendono i dati legati alla seconda parte del 2019 per farsi un’idea più approfondita sulla situazione del settore e sulla reazione dopo l’entrata in vigore definitiva del Decreto Dignità.

Categorie
Altro

instaNews Sport 88: La delusione Montecarlo e 5 Stelle Atalanta

Di Claudio Stoduto

Nella puntata 88 parliamo dell’impresa di Lewis Hamilton a Montecarlo e della disfatta della Ferrari. Elogiamo poi la grande impresa dell’Atalanta che vola in Champions League, finalmente.

Vuoi supportarci? Ecco come: http://bit.ly/2wGnhxr

Rimani in contatto con noi:

▸ Facebook: https://goo.gl/sj8lny

▸ Twitter: https://goo.gl/k0yQGF

▸ Instagram: http://goo.gl/6fzBhY

▸ Canale Telegram: https://goo.gl/yH9wyY

▸ E-mail: info@instanews.it

▸ Il nostro archivio completo: http://bit.ly/2IBJZPf

Come sempre vi ricordiamo poi di lasciarci una recensione su iTunes in modo da farci crescere e conoscere da altre persone. Non vi costa nulla, è gratuito e sono ben accette anche le critiche costruttive; in questo caso sarà nostro compito fornirvi subito una risposta con le eventuali modifiche apportate.

Ultimo episodio disponibile: